MIGLIORAMENTO CONTINUO? SE NON CONSOLIDATO, DURA POCO (PDCA)

L’enfasi sul miglioramento continuo, è noto, è uno dei capisaldi di tutti i sistemi gestionali, non sono quello della qualità.

È altresì un imperativo di business, se intendiamo la parola miglioramento nell’eccezione economico-finanziaria.

Uno dei metodi più efficaci per perseguire il miglioramento è il ciclo PDCA, anche se, la norma ISO 9001 precisa, è principalmente indirizzato “a tutti i processi e al sistema di gestione della qualità nel suo complesso.”

Le fasi di cui si compone sono:

— Plan: definizione degli obiettivi, delle risorse necessarie per realizzarli, tenendo conto di rischi e opportunità;

— Do: implementazione di ciò che è stato pianificato;

— Check: monitoraggio dei risultanti rispetto a quanto pianificato;

— Act: attivazione di azioni per migliorare le prestazioni, se necessario.

Quest’ultimo punto è da leggersi, ad opinione dello scrivente, come “implementazione di azioni per consolidare il risultato”: ossia inserire il miglioramento nei processi, nelle procedure, negli standard, nei documenti aziendali, al fine di capitalizzare e non disperdere quanto fatto.

Come spesso accade, purtroppo, nelle nostre aziende.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Verified by MonsterInsights